All’inizio del 2012 restano nelle prigioni di Israele 4.500 palestinesi

Ramallah – Memo, InfoPal. Dal Dipartimento di Statistica palestinese del ministero per gli Affari dei Prigionieri dell'Autorità palestinese (Anp) giungono i dati aggiornati alle prime 48 ore dell'anno 2012 sulla presenza di detenuti e prigionieri palestinesi nelle carceri dell'occupazione israeliana.

Alla data odierna, i palestinesi detenuti da Israele sono 4.500. Sei sono stati catturati dall'inizio del 2012.

Lo avevamo riportato nei giorni dell'accordo di scambio, e i dati di questo rapporto lo confermano: Nonostante nelle due fasi di scambio Israele abbia liberato un totale di 1.027 palestinesi, lo Stato ebraico continua a detenerne 4.500. Decine dono di altre nazionalità arabe: giordani, siriani, egiziani”.

L'osservazione e la raccolta dati fanno riferimento ai cittadini palestinesi arrestati nelle operazioni condotte da Israele su base quotidiana. 

Sono 3.312 i palestinesi arrestati nel corso di tutto il 2011 fino ad oggi, con una media di nove palestinesi arrestati ogni giorno.

Sulle categorie degli arrestati:
– i minori palestinesi detenuti oggi da Israele sono più di 130, e hanno meno di 18 anni;

– a centinaia sono adolescenti, arrestati in tenera età;

– 240 sono i detenuti amministrativi (non hanno mai ricevuto un'accusa, e la loro detenzione può essere prorogata ad oltranza, ndr);

– 24 sono rappresentanti politici palestinesi (deputati ed ex ministri);

– centinaia i palestinesi sofferenti, anche disabili. Spesso si tratta di malattie gravi come cancro;

– 532 stanno scontando uno o più ergastoli;

– 122 sono detenuti dal periodo precedente agli accordi di Oslo (avviati ufficialmente nel 1993), o quello dell'istituzione dell'Anp, nel 1994.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.