Altri terreni palestinesi devastati e confiscati a Gerusalemme

Al-Quds (Gerusalemme) – Wafa', al-Risala.net.  Ieri mattina, 29 giugno, le autorità d'occupazione israeliane hanno disposto ed eseguito la demolizione di altre proprietà palestinesi a Gerusalemme (al-Quds).

È successo ad 'Essawiyya (al-Quds/Gerusalemme); alcuni tra i residenti che hanno assistito all'accaduto hanno raccontato dell'arrivo di bulldozer israeliani scortati dalla polizia, che hanno raso al suolo i frutteti ed altri campi di proprietà della famiglia palestinese ad-Dari.

Insieme ai terreni agricoli, sono state demolite alcune baracche adibite a magazzino di attrezzi agricoli e mangime per bestiame.

All'indignazione dei palestinesi, la polizia israeliana ha replicato di non riconoscere alcuna proprietà palestinese dei campi devastati e che, a partire da oggi, il sito è destinato alla costruzione di un giardino, come ordinato dalla Municipalità di Gerusalemme.

Quanto accaduto oggi ad 'Essawiyya è l'ennesimo episodio del piano israeliano di confisca coatta e di espulsione dei residenti palestinesi da Gerusalemme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.