Ancora sconosciuto il destino delle vittime tra i membri della Flotilla

Gaza – Infopal. La Marina israeliana, in questi momenti, sta trasferendo le sei navi della Freedom Flotilla, sequestrate questa mattina, al porto di Ashdod, mentre il destino dei morti e dei feriti tra i sostenitori internazionali è ancora sconosciuto.

Da parte sua, il vice Presidente del Movimento islamico all'interno della Linea Verde, Kamal al-Khatib, ha dichiarato che il capo del movimento, lo Shaikh Raed Salah “non si trova in nessun ospedale israeliano e le sue condizioni sono molto gravi”, secondo quanto ha detto.

Il capo del Movimento islamico del Nord nei territori palestinesi occupati dal 1948 è stato ferito questa mattina, e le sue condizioni sono definite”gravi”, a seguito dell'aggressione delle forze dell'esercito israeliano contro le navi cariche di aiuti umanitari. Le forze israeliane hanno infatti usato armi da fuoco e gas lacrimogeni contro i sostenitori internazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.