Ancora scontri a Silwan: feriti due palestinesi

Press Tv. Due palestinesi sono stati feriti durante alcuni scontri seguiti all'invasione del quartiere di Silwan (al-Quds/Gerusalemme est) da parte delle forze israeliane.

Gli scontri sono scoppiati ieri in due distretti dopo che le truppe hanno interrotto un raduno di civili palestinesi (Afp).

I poliziotti hanno lanciato lacrimogeni contro i palestinesi in fuga, indossando la tenuta anti-sommossa e le maschere anti-gas, e proteggendosi con scudi di plastica.

Secondo i testimoni, due palestinesi sono stati feriti alle gambe dalle schegge delle bombe suono, e sono stati quindi portati nell'ospedale locale.

Da parte sua, il portavoce della polizia Micky Rosenfeld, pur confermando l'utilizzo da parte della polizia di lacrimogeni e bombe suono, ha negato il ferimento dei civili durante l'intervento delle forze dell'ordine. Al contrario, la polizia di confine ha riferito che anche uno dei suoi uomini è stato ferito.

Silwan, un affollato quartiere palestinese di circa 45.000 abitanti, è teatro di frequenti episodi di violenza a causa dei piani di colonizzazione del comune, per i quali si demoliscono abitazioni palestinesi per fare spazio a un parco biblico.

Si tratta di una delle aree più instabili della metà orientale di Gerusalemme, occupata e  annessa da Israele durante la Guerra dei Sei Giorni nel 1967, atto mai riconosciuto dalla comunità internazionale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.