Appello del presidente Abbas all'Onu per la fine delle aggressioni israeliane nella Striscia di Gaza.

Ieri, da New York, dove si trova in occasione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, il presidente dell’Autorità nazionale palestinese, Mahmoud Abbas, ha condannato gli attacchi israeliani contro la Striscia di Gaza, che hanno provocato 11 morti e 30 feriti.

Abbas ha lanciato un appello al Consiglio di Sicurezza e all’Assemblea generale dell’Onu, affinché intervengano con urgenza per fermare le incursioni dell’esercito israeliano. Al riguardo, il presidente dell’Anp incontrerà il Segretario generale dell’Onu, Ban Ki-Moon.

Ricordiamo che il riflettori mondiali, in questi giorni, sono puntati su Myanmar-Birmania e sulle violente cariche dell’esercito, che hanno causato diversi morti e feriti tra la popolazione. Per fermare i massacri, è intervenuto l’Onu e tanti Stati e cittadini si stanno attivando con proteste, manifestazioni e appelli. Forse, ai Palestinesi suonerà strano che nessuno si mobiliti per i massacri che subiscono da anni in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza, ad opera, anche lì, di un fortissimo esercito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.