Ar-Resheq: ‘Hamas è preoccupato per i tentatvi da parte di alcuni partiti di far naufragare il dialogo con Fatah’.

Ezzat Ar-Resheq, membro dell’Ufficio politico di Hamas, ha rivelato che il suo movimento è preoccupato dei tentativi, da parte di certi partiti, di far naufragare il dialogo tra Hamas e Fatah sul governo di unità nazionale, e di svuotare di significato il governo di coalizione stesso.

E ha spiegato che sono state introdotte alcune nuove richieste e condizioni da parte di quei partiti che contraddicono gli accordi precedenti fra le fazioni.

"Sono in atto tentativi, da parte di certi partiti – ha sottolineato Resheq – di deviare le discussioni in corso sul governo di unità nazionale tra Hamas e Fatah attraverso l’introduzione di nuove condizioni nel programma politico del governo".

Il leader politico di Hamas ha anche accusato "certi personaggi" della scena palestinese di "diffondere pessimismo attraverso dichiarazioni irresponsabili".

Resheq ha poi spiegato che l’obiettivo principale è la formazione di un governo di unità nazionale per porre termine immediatamente all’assedio imposto contro la popolazione palestinese. "La questione del rilascio del soldato Shalit e la tregua temporanea con Israele non dovrebbero essere collegati con la formazione del governo di unità nazionale".

E ha aggiunto che ottenere reali garanzie dalla comunità internazionale che il blocco economico verrà sollevato è "la condizione basilare per Hamas per formare la coalizione di governo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.