Arrestate due madri che hanno commesso infanticidio.

Oggi è stata diramata la notizia dell’arresto di due madri che la settimana scorsa, nella Striscia di Gaza, avevano ucciso i propri figli neonati.

Si tratta di donne rimaste incinte al di fuori del matrimonio e che hanno ucciso le proprie creature per non incorrere nella condanna della società.

Una delle giovani, hanno riferito gli investigatori, ha confessato il crimine spiegando di aver partorito in casa e di aver soffocato la neonata. Il padre della piccola è stato arrestato mentre tentava di seppellirne il cadavere.

Un’altra infanticida è stata arrestata dopo aver partorito e abbandonato per strada il corpo senza vita della figlioletta. La donna temeva lo scandalo suscitato dalla sua gravidanza, frutto di un rapporto adulterino.

A fianco delle uccisioni di neonati nati da rapporti consumati al di fuori del matrimonio o adulteri, sono in aumento anche i delitti cosiddetti di "onore", che coinvolgono giovani donne anche vittime di violenze sessuali.

Le organizzazioni femminili palestinesi hanno lanciato l’allarme sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.