Arresto del ministro degli Affari di Gerusalemme: strategia israeliana per bloccare attività del nuovo governo palestinese.

Dal nostro corrispondente.

Il portavoce del governo palestinese, Ghaazi Hamad, ha dichiarato che il governo guarda con preoccupazione all’arresto del ministro degli Affari di Gerusalemme, l’ingegnere Khaled Arafa, aggredito con suoi collaboratori questa mattina. E ha spiegato che l’aggressione va considerata come un tentativo di pressione sul governo e sui ministri palestinesi attraverso la limitazione delle loro attività. "Questo atto è parte della linea politica israeliana volta a isolare la città di Gerusalemme dal resto dei Territori. La nostra gente ha chiesto il rilascio immediato del ministro e la fine delle barbare aggressioni contro il popolo palestinese".
Il ministro è stato arrestato a un checkpoint, a Isaria, nei pressi di Gerusalemme ed è stato portato in una stazione di polizia nella colonia Adomim.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.