Ashkenazi: se necessario, attaccheremo ancora Gaza

Tel Aviv – Infopal. Il capo dello Stato Maggiore israeliano, il generale Gabi Ashkenazi, ha dichiarato che il suo esercito non esiterà a lanciare un altro attacco contro la Striscia di Gaza se lo riterrà necessario. Ha poi aggiunto che la “tranquillità che ha vissuto il sud del paese nell’ultimo periodo sta a significare che l’operazione Piombo Fuso di tre mesi fa ha raggiunto gli obiettivi prefissati”.

Rispondendo alle domande sugli abusi commessi durante l’aggressione, il generale Ashkenazi ha ammesso che ci sono stati errori e che sono stati coinvolti civili inermi, ma che si è trattato di casi isolati, lontani dall'etica dell’esercito israeliano; ha comunque assicurato il proseguimento delle indagini su tali abusi.

Fonti israeliane avevano riferito in precedenza che anche il Primo ministro Benyamin Netanyahu aveva chiesto alle forze di sicurezza di preparare un piano strategico per affrontare qualsiasi degenerazione della situazione nella Striscia di Gaza.

Secondo la radio militare, inoltre, Israele avrebbe già inviato lettere al governo degli Stati Uniti e agli stati del Medio Oriente, nelle quali avrebbe avvertito della sua intenzione a non rimanere impassibile di fronte al flusso d’armi che raggiunge la Striscia attraverso i tunnel sotterranei.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.