Assassinato un attivista di Hamas da uomini a volto coperto. Hanno sparato da un’auto con targa israeliana.

Dal nostro corrispondente.

Questa mattina è morto un attivista del movimento Hamas dopo essere stato colpito da uomini armati e mascherati, nel villaggio di Habla, a sud della città di Qalqiliya.

Fonti sanitarie palestinesi hanno confermato che Muhammad Fayq Khadir ‘Udah, 37 anni, è morto dopo essere stato colpito al cuore.

Questa mattina sembrava certo che l’omicidio fosse da attribuirsi a forze speciali israeliane che avrebbero sparato contro ‘Udah mentre tornava dalla moschea, dopo la preghiera del Fajir (alba), ma al momento non è chiara l’identità dei killer. L’uomo e stava camminando in direzione di un’auto, una Ford bianca, con targa israeliana, con a bordo 4 persone dal volto coperto. Le autorità di occupazione hanno negato ogni responsabilità sull’accaduto.

Fonti della sicurezza palestinese hanno reso noto che ‘Udah era uno dei leader di Hamas nel villaggio.

All’alba di oggi i militari israeliani hanno assaltato la città di Qalqiliya e hanno arrestato un giovane di 17 anni, Samir Al-Aqra’a.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.