Assediati e costretti a morire di cancro senza cure: Israele impedisce ai malati di lasciare Gaza per farsi curare.

Il governo israeliano ha rigettato le richieste di trasferta all’estero dei pazienti malati di cancro che tentavano di trovare cure adeguate fuori dalla Striscia di Gaza.

La denuncia arriva dal ministero della Sanità palestinese, che, attraverso il dott. Mu’awiya Hassanein, direttore del Servizio Emergenze, spiega che la lista dei pazienti è nota alle forze di occupazione, che ne conoscono le motivazioni.

Le forze israeliane rifiutano all’80% dei malati di cancro al sangue di lasciare la Striscia per farsi curare.

Hassanein ha aggiunto che il governo israeliano impedisce ai pazienti di transitare da Gaza alla West Bank o ai territori israeliani per cercare cure adeguate contro la malattia e blocca le ambulanze in transito. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.