Assedio alla Striscia di Gaza, incidenti per la mancanza di elettricità: 3 feriti.

Gaza. Due incendi sono scoppiati ieri notte a Khan Yunis ferendo tre palestinesi, tra cui un bambino. Lo riferiscono fonti mediche, che aggiungono che almeno uno degli incidenti è di natura domestica.

<!–[if !supportEmptyParas]–><!–[endif]–> Due dei tre sono infatti rimasti feriti quando una lampada al kerosene è esplosa dentro casa, secondo quanto riferito dal dottore Mu'awiya Hassanain, direttore dei Servizi di ambulanza e pronto soccorso presso il minisgtero della Sanità. L'episodio porta a sette il numero d'incidenti avvenuti nel mese di marzo e collegati all'erogazione di energia, come riferisce l'Ufficio dell'Onu per la Coordinazione degli affari umanitari (OCHA).

<!–[if !supportEmptyParas]–><!–[endif]–>

I due feriti sono stati identificati: Adala ash-Sharqawi, 45 anni, che si trova in condizioni non gravi, e Mu'ath, 9 anni, figlio di Adala e ricoverato in condizioni critiche. <!–[endif]–>

“Il continuo peggioramento della qualità del rifornimento di energia ha aumentato la tendenza ad affidarsi a generatori di elettricità alimentati dal carburante”, spiega il rapporto settimanale dell'organo Onu per la Protezione dei civili, citando il ferimento di cinque bambini dai 5 ai 15 anni a Beit Lahiya (tutti della stessa famiglia), causato la settimana scorsa dall'esplosione di un generatore all'interno della loro abitazione. <!–[endif]–>

Nello scorso mese di gennaio, altri cinque bambini sono rimasti uccisi per avvelenamento da monossido di carbonio a causa del surriscaldamento di un generatore caricato in modo improprio e posto nei pressi della loro stanza. <!–[endif]–>

Secondo l'Ocha, l'erogazione dell'impianto elettrico di Gaza ammontava a 30 megawatt la settimana scorsa, “circa il 38% della sua capacità complessiva, il che ha costretto la maggior parte della popolazione di Gaza a subire dei tagli di energia di 8-12 ore al giorno”.

<!–[if !supportEmptyParas]–><!–[endif]–>

Il terzo ferito di ieri si chiama Musa Abu Mustafa, 25 anni, anche lui in condizioni critiche dopo aver acceso un falò fuori da casa sua.

<!–[if !supportEmptyParas]–><!–[endif]–>

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.