Assedio alla Striscia di Gaza, sono 197 i malati deceduti.

 Gaza – Infopal. Il "Comitato popolare per affrontare l’Assedio" e fonti mediche, ha reso noto ieri il decesso di un altro malato, il cittadino  ‘Adnan ‘Ali ‘Alush, di 55 anni, residente a Gaza. Le autorità di occupazione israeliane gli avevano più volte negato il diritto di recarsi all’estero per le cure mediche. Era malato di cancro.

 Il numero di pazienti morti a causa del disumano assedio imposto alla Striscia di Gaza è salito così a 197.

La "European campaign to lift the siege" (Campagna europea per sollevare l’Assedio), ha dichiarato che 24 pazienti palestinesi, compresi alcuni bambini, residenti nella Striscia di Gaza, sono morti nel mese ancora in corso di giugno, come risultato della mancanza di medicinali causata dall’embargo israeliano e dal divieto di recarsi all’estero per le cure mediche.

32 pazienti sono deceduti in maggio e 20 in aprile.

La Campagna ha lanciato un appello all’Egitto affinché riapra il valico di Rafah: la vita di centinaia e centinaia di altri malati è in grave rischio, e Gaza sta vivendo in una situazione di catastrofe umanitaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.