Assedio alla Striscia di Gaza, sono saliti a 362 i malati deceduti.

Gaza – Infopal. A causa del rigido embargo israeliano imposto alla Striscia di Gaza, è deceduto un altro malato palestinese. Il numero delle vittime dell’embargo sale quindi a 362.

Il ministero della Sanità palestinese ha dichiarato ieri, domenica 25 ottobre, che hâjj (titolo riservato a chi ha svolto il Pellegrinaggio a Mecca, ndr) Ziyad Mutlaq Abu Qumayz, di 76 anni, che soffriva di un tumore ad un rene, è morto in seguito al rifiuto opposto dai sionisti a che egli si recasse all’estero per le cure necessarie, malgrado fosse in possesso di tutti i documenti richiesti.

Il ministero insiste sull’importanza della riapertura di tutti i valichi, in modo specifico quello di Rafah, per il passaggio dei malati verso l’estero e l’ingresso dei medicinali e delle attrezzature mediche necessarie per salvare molte vite a Gaza.

Infine, esso ha fatto appello alla Comunità internazionale affinché operi le necessarie pressioni su Israele per permettere ai malati e alla popolazione assediata di Gaza di ricevere ciò di cui ha bisogno.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.