Assemblea Onu approva 6 risoluzioni sul conflitto mediorientale

Betlemme – Ma'an. L'Assemblea Generale Onu ha approvato mercoledì scorso una serie di risoluzioni che direttamente riguardano il conflitto tra il mondo arabo e Israele.

Le risoluzioni sono sei.

Con questo, i delegati si augurano che il voto “trasmetta nuova energia per risolvere conflitti regionali di vecchia data”, si legge in una dichiarazione Onu.
La risoluzione critica la costruzione di insediamenti israeliani sulle terre occupate palestinesi, chiede il ritorno ai negoziati e supporta le agenzie Onu che lavorano sulla questione.

In un'altra dichiarazione si afferma: “La decisione di Israele di applicare leggi, giurisdizione e amministrazione proprie su Gerusalemme e sulle Alture occupate del Golan siriano, sin dalla guerra del 1967, è illegale”.

Canada, Israele, Stati Federati di Micronesia, Nauru, Palau e USA hanno votato contro queste risoluzioni.
Secondo il delegato americano: “Israele viene ripetutamente colpevolizzato e non si riconoscono le responsabilità di entrambe le parti”.

Il rappresentante palestinese ha definito le risoluzioni una “forte rivendicazione della verità”, la quale non significa ostacolare i dialoghi di pace.
Entro un anno, il rappresentante palestinese spera di poter sedere nel posto riservato allo Stato della Palestina.

(Foto: News CN).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.