Associazione al-Aqsa: 'Gli scavi israeliani sotto la Moschea hanno raggiunto le basi della Cupola della Roccia'.

Tel Aviv – Infopal

L’Associazione al-Aqsa per la protezione dei luoghi sacri dell’islam ha dichiarato di avere scoperto, ultimamente, "ampi scavi e lo spostamento di una grande quantità di terreni al di sotto del muro nord della Moschea al-Aqsa, e di aver lanciato l’allarme.

In un comunicato stampa, l’associazione al-Aqsa ha spiegato che gli israeliani tentano di controllare le strutture di Gerusalemme come ulteriore passo per la sua ebraicizzazione, e ha aggiunto che "sono in corso scavi sotto la scuola al-Umariyah negli spazi tra gli edifici islamici storici. Israele intende completare la costruzione della rete di gallerie che sta scavando nel sottosuolo e nella zona adiacente alla Moschea di al-Aqsa".

Secondo i testimoni oculari, nell’ultima settimana, Israele ha affrettato l’operazione di scavo e lo spostamento dei terreni da sotto la scuola al-Umariyah: nella prime ore del mattino, ogni giorno arrivano circa 50 operai per effettuare i lavori. Nello stesso tempo, gruppi di ebrei si sono attivati per assumere il controllo delle case, come primo passo per ebraicizzare l’area.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.