At-Tamimi condanna le aggressioni dei coloni israeliani contro il cimitero islamico ar-Ras a Hebron.

Gerusalemme – Infopal. Ieri, Shaikh at-Tamimi, giudice supremo di Palestina, ha condannato le aggressioni dei coloni israeliani contro il cimitero islamico ar-Ras al-Islamiyah, nella città di Hebron, nel sud della Cisgiordania, e la distruzione delle vetture dei cittadini. Il tutto è avvenuto sotto la protezione dell’esercito di occupazione israeliana.

In un comunicato stampa di cui il corrispondente di Infopal.it ha ricevuto una copia, AtTamimi ha definito tale atto "una chiara violazione di tutte le leggi divine, degli accordi internazionali e dei diritti umani. Lo stato di occupazione israeliano non si accontenta dei suoi crimini, violando i diritti umani, ma colpisce anche i morti e le loro tombe".

Ha sottolineato il fatto che l’aggressiva e rabbiosa aggressione contro i luoghi sacri dei musulmani è cresciuta negli ultimi anni e che ha come obiettivo lo sradicamento e l’espulsione dei legittimi proprietari e la cancellazione della storia e delle tradizioni palestinesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.