Attaccata la Striscia di Gaza: danneggiate le case e i raccolti palestinesi.

Gaza. Alcune aree residenziali e agricole della Striscia di Gaza sono state bombardate ieri dai carri armati israeliani; lo riporta l'International Middle East Media Center. 

L'attacco alle case si è svolto in due fasi: nel primo attacco sono state danneggiate delle case vicino a Gaza City, mentre nel secondo gli agricoltori sono stati costretti a fuggire a est, verso il confine con Israele.

Non si hano notizie di feriti in seguito agli attacchi.

La notizia dell'Imemc riferisce inoltre che un'incursione di carri armati e bulldozer israeliani all'interno di alcune aree della Striscia Meridionale, nei pressi della città di Rafah, aveva colpito qualche ora prima i campi coltivati dell'area.

L'agricoltura è una delle risorse fondamentali di sopravvivenza della regione dalla metà di giugno 2007, quando Tel Aviv impose un blocco totale del territorio, rinforzando le restrizioni che applicava già da un anno.

 In aggiunta, Israele ha vietato l'accesso al 20% dell'area coltivabile di Gaza, dichiarandola “zona cuscinetto”. Le truppe la sottopongono a una sorveglianza costante e attaccano qualsiasi agricoltore vi si avvicini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.