Attacco alla scuola rabbinica. Rassegna stampa. Ansa.

Da: www.ansa.it/opencms/export/site/visualizza_fdg.html_18903179.html

TEL AVIV –  Strage nella scuola Yechivah Merkaz Harav,  il più 
importante collegio rabbinico di Gerusalemme ovest. Otto morti, e tra 
loro l’attentatore, un palestinese già identificato, secondo il 
bilancio della polizia che parla anche di sette feriti, tre dei quali 
in gravi condizioni

“Quella che si vede all’interno del collegio rabbinico è la scena di 
un vero e proprio massacro”: lo ha raccontato un testimone oculare. 
“I muri sono ovunque schizzati di sangue – ha raccontato – chiazze di 
sangue sono anche sui pavimenti, e i cadaveri sono sparsi nelle 
stanze e fra i corridoi”. L’attacco sarebbe stato concentrato nella 
sala della biblioteca dove gli studenti sono stati sorpresi mentre 
leggevano testi sacri.  All’interno della scuola rabbinica è stato 
ritrovato anche un giubbotto esplosivo.

‘MORTE AGLI ARABI’

Una folla composta da centinaia di persone sta inscenando una 
protesta davanti al collegio rabbinico colpito da un attentato messo 
a segno questa sera da almeno tre palestinesi. “Morte agli arabi, 
morte agli arabi” urlano i dimostranti, molti dei quali sono 
religiosi ebrei. La polizia sta tentando di tenere a bada la folla

MASSIMA ALLERTA

La polizia israeliana ha elevato lo stato di allerta in tutto il 
territorio in seguito all’attentato avvenuto stasera a Gerusalemme in 
cui un terrorista palestinese ha ucciso sette israeliani in un 
collegio rabbinico prima di essere abbattuto a sua volta. Alle uscite 
di Gerusalemme la polizia ha istituito posti di blocco nel tentativo 
di catturare i complici dell’ attentatore.

Il capo della polizia di Gerusalemme Aharon Franco ha detto che 
ingenti reparti di polizia sono stati dislocati in città per impedire 
disordini. In particolare la preoccupazione riguarda le preghiere 
islamiche di domani, come tutti i venerdì, nella Spianata delle 
Moschee. Franco ha detto che la polizia non aveva ricevuto in 
anticipo informazioni circa l’imminenza di un attentato in città. “Il 
terrorista ha agito da solo” ha precisato.

GAZA, RAID AEREO ISRAELE, UCCISI 4 PALESTINESI

GAZA – Quattro miliziani palestinesi sono stati uccisi durante un 
raid aereo israeliano sulla Striscia di Gaza. Ne hanno dato notizia 
fonti ospedaliere. Il raid è stato fatto contro la città di Khan 
Yunes, nel sud della Striscia, ed i quattro uccisi sono membri delle 
Brigate di Al Quds, il braccio armato della Jihad islamica. In 
precedenza oggi un soldato israeliano era stato ucciso ed altri tre 
erano stati feriti in un attacco palestinese con bombe nella Striscia 
di Gaza, dove un palestinese era stato ucciso durante un altro raid 
aereo israeliano.

GRUPPO PALESTINESE RIVENDICA  ATTENTATO

La rete televisiva di Hezbollah ha detto stasera che un gruppo finora 
sconosciuto, Kataeb Ahrar al-Jalil (Brigata degli uomini liberi della 
Galilea) – Gruppo del martire Imad Mugnieh e i martiri di Gaza, ha 
rivendicato l’attentato a Gerusalemme-ovest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.