Attacco delle forze di occupazione israeliane contro Jenin. Ferito il capo delle Brigate dei Martiri di Al-Aqsa.

Zakaria Al-Zubaidi, capo delle Brigate Martiri di Al-Aqsa a Jenin, è stato ferito questa mattina in un attacco delle forze di occupazione israeliana contro il campo profughi di Jenin, nel nord della Cisgiordania.

 

Testimoni oculari hanno riferito che più di quindici mezzi militari e un bulldozer hanno invaso il campo profughi dopo la mezza notte, e che violenti scontri sono scoppiati tra gruppi della resistenza e i soldati israeliana che hanno sparato all’impazzata.

Al-Zubaidi è stato ferito alla spalla, in maniera non grave, da un cecchino israeliano appostato nel quartiere Al-Damaj, al centro del campo profughi.

Le forze di occupazione israeliane si sono ritirate alle prime ore del mattino, danneggiando la rete elettrica e i muri delle abitazioni. Il bulldozer ha distrutto diverse auto dei cittadini del campo (Hilmi Estiti, Ramzi e Khaled Jabarin).

Prima di ritirarsi, i soldati hanno perquisito diverse abitazioni danneggiandone gli interni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.