Attacco palestinese contro campo militare israeliano. Invasione israeliana nel sud della Striscia di Gaza.

Dal nostro corrispondente, da www.maannews.net, da www.palestine-info.co.uk

Un vasto spiegamento di corazzati israeliani è penetrato all’interno del sud della Striscia di Gaza, poche ore dopo che un commando aveva ucciso due soldati israeliani.

Fonti giornalistiche hanno reso noto che l’incursione sembra essere una rappresaglia al raid palestinese che ha colto di sorpresa le truppe israeliane causando numerosi feriti.
Le fonti hanno raccontato che elicotteri Apache sorvolavano l’area in appoggio all’invasione da terra delle truppe israeliane.

Alle 5.15 di questa mattina, si è svolta un’audace operazione militare palestinese denominata "L’illusione dispersa”: 8 membri di brigate della resistenza palestinese sono emersi da un tunnel sotto terra in un campo militare israeliano. La cellula ha sparato alla cieca e con intensità contro i militari, uccidendone un paio.
L’attacco si è svolto al valico Soufa, vicino a quello di Kerem Shalom. Due militanti palestinesi sono rimasti uccisi: Muhammad Farawnah, un membro delle Forze Islamiche di Khan Younis, e Hemid Ar-Rantissi, dei Comitati di Resistenza Popolare di Rafah.

Il commando ha rapito un soldato israeliano e hanno fatto esplodere due veicoli militari.

Il portavoce delle Brigate Nasser Salah Ad-Din, Abu Mujahid, ha annunciato che l’attacco è stata un’operazione unificata di tre ali militari palestinesi: le Brigate Izzeddin Al-Qassam, le Nasser Salah Ad-Din e un nuovo gruppo, l’Esercito Islamico.

In un comunicato diffuso per televisione, il governo israeliano ha ammesso la morte di 2 soldati, il rapimento di 1 e il ferimento di 4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.