Attesa per i prossimi giorni la visita nei Territori palestinesi occupati del Segretario-Generale dell’Onu.

Nei prossimi giorni, il Segretario-Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-Moon, è atteso nei Territori occupati palestinesi.

Ban Ki-Moon visiterà l’Egitto, i Territori palestinesi, Israele e la Giordania. Poi sarà ospite del vertice della Lega Araba, che si svolgerà il 28 marzo a Riyadh, in Arabia Saudita. Dopodiché, si recherà in Libano.

E’ quanto emerge dal comunicato stampa diramato dall’ufficio del portavoce del Segretario-Generale dell’Onu, che afferma che le questioni a cui Ban Ki-Moon darà maggiore importanza sono il processo di pace in Medio Oriente, la stabilità in Libano, Darfur e il ruolo dell’Onu in Iraq.

Il portavoce di Ban Ki-Moon, Michele Montas, ha dichiarato che "il Segretario-Generale crede che stiamo assistendo a un rinnovato dinamismo nella diplomazia del mondo arabo. Durante la visita al vertice della Lega Araba, vuole esprimere il proprio sostegno agli sforzi in corso per dare nuova energia al processo di pace in Medio Oriente e per riportare la pace e la stabilità in Libano, Iraq, e in tutta la regione mediorientale".

Ban Ki-moon dovrebbe incontrare il presidente palestinese Mahmoud Abbas e altri dirigenti del governo.
Il 19 marzo, Ban Ki-Moon ha tenuto una conferenza con i membri del Quartetto – la Segretario di Stato Usa, Condoleezza Rice; il ministro degli esteri russo, Sergei Lavrov; il ministro degli esteri tedesco, Frank-Walter Steinmeier, a nome della presidenza UE; l’Alto rappresentante per la politica estera e della sicurezza dell’Unione Europea, Javier Solana; e la Commissaria europea per le relazioni esterne Benita Ferrero-Waldner –  per discutere una posizione comune nei confronti del nuovo governo di unità nazionale palestinese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.