Awad: le trattative per il soldato israeliano sequestrato continuano.

Dal nostro corrispondente.

Mohammad Awad, segretario generale del Consiglio dei ministri palestinesi, ha dichiarato che le trattative per il soldato sequestrato dalla resistenza palestinese sono ancora in atto e non si sono fermate.

Le dichiarazioni di Awad giungono durante un sit-in, organizzato dai dipendenti della presidenza del Consiglio dei ministri davanti alla sede del Consiglio per protestare contro il bombardamento israeliano.

Awad ha aggiunto “E’ necessario che la comunità internazionale e americana garantiscano un clima adatto al dialogo. Il governo palestinese si sta sforzando in questo senso”.

Awad ha anche spiegato che l’escalation militare israeliana rappresenta un ostacolo alla liberazione del soldato.

Awad ha precisato che la presidenza del Consiglio continuerà il lavoro in qualsiasi condizione si trovi, sottolineando che esiste un piano del governo “per affrontare le crisi”.

E ha aggiunto: “L’ultimo bombardamento israeliano contro ministeri del governo non influenzerà l’unità palestinese, perché questa ha resistito per più di 58 anni e non cederà. Siamo ottimisti sulla possibilità di realizzare il progetto di stato palestinese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.