Azzam: ‘La visita della Rice ha lo scopo di colpire la stabilità del Medio Oriente’.

Dal nostro corrispondente.

Nafiz Azzam, il dirigente del movimento del Jihad Islamico, ha sottolineato che l’obiettivo principale della visita del segretario di Stato Usa Condolezza Rice in Medio Oriente è colpire minare la stabilità della regione e seminare divisioni tra gli arabi e tra i palestinesi attraverso la diffusione dell’idea del Fronte dei moderati”.

Azzam ha espresso la propria preoccupazione per la visita dei  rappresentanti dell’amministrazione americana sottolineando che l’America non vuole il bene degli arabi né quello dei palestinesi”. 

Il dirigenti del Jihad Islamico ha affermato che la Rice è giunta nella regione dopo che il piano israeliano – americano ha subito uno smacco in Libano, e dopo il fallimento degli Usa nel creare un “nuovo Medio Oriente” sul sangue versato in Libano e in Palestina.

Hazam ha aggiunto: “Crediamo che l’America fallirà anche questa volta nel tentativo di dividere gli arabi e di seminare la discordia tra di loro. Speriamo che i governi arabi si rendano conto del vero progetto americano nell’area. L’America sarà molto soddisfatta quando gli arabi e i palestinesi si combatteranno tra loro”.

E ha proseguito dicendo: “Gli Usa non possiedono un progetto politico da far promuovere attraverso la visita della Rice – ripristino di colloqui di pace, trattative tra palestinesi e israeliani, ecc. -. L’obiettivo principale è colpire la stabilità della regione e mettere gli arabi l’uno contro l’altro, destabilizzare la Palestina e il Libano”. 

Il dirigente del Jihad islamico ha affermato anche che i palestinesi “non hanno bisogno di qualcuno che confermi che l’America è sempre stata contro di loro e che si è sempre opposta ai movimenti di resistenza. Ha ostacolato anche il presidente Yasser Arafat, ucciso da Israele. Gli Usa sono sempre stati dalla parte del nemico”.

Azzam ha sottolineato che per “affrontare i progetti americani è necessaria l’unità dei palestinesi, per presentare un esempio eccellente al mondo. E’ indispensabile mettere da parte le divergenze che servono solo il nostro nemico”. 

Azzam infine ha affermato che gli Stati Uniti “vogliono ottenere l’appoggio arabo contro l’Iran con la scusa di contrastarne il programma nucleare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.