Bahar ha espresso sorpresa per le recenti dichiarazioni di Abbas sulla formazione del governo di unità nazionale.

Il portavoce del Consiglio nazionale palestinese, e leader politico di Hamas, il dott. Ahmad Bahar, ha espresso sorpresa sulle dichiarazioni del presidente dell’Anp, Mahmoud Abbas, rilasciate alla stampa egiziana e relative ai negoziati sul governo di unità nazionale.

"Sono sorpreso delle affermazioni di Abbas – ha spiegato Bahar – sulla difficoltà di vedute nella formazione di un governo di unità nazionale: tutte le fazioni palestinesi, il Consiglio legislativo e la presidenza hanno firmato un accordo su un documento di armonia nazionale, il riferimento politico per ogni futuro governo di coalizione".

Nei giorni scorsi, Abbas aveva dichiarato che gli Usa e la Ue avevano trovato le affermazioni di Hamas poco consone e di scarso aiuto nel risolvere la crisi attuale, e aveva sottolineato che qualsiasi futuro governo palestinese dovrà riconoscere lo stato ebraico.

Bahar ha spiegato che le dichiarazioni di Hamas sono giunte in risposta a quelle israeliane secondo cui Israele non riconoscerà nessun governo dell’Anp fino a che non verrà riconosciuto il suo diritto a esistere (su oltre il 78% della terra palestinese usurpata).

Ha sottolineato che le affermazioni dei leader di Hamas erano in accordo con il documento di armonia nazionale che sancisce il diritto del popolo palestinese a resistere all’occupazione del proprio paese e a non riconoscere Israele.

Ma ha spiegato che se i palestinesi dovessero attenersi agli ordini israeliani o israeliani non avrebbero la possibilità di costruire uno stato dipendente né una sovranità.

E ha aggiunto che Abbas tornerà presto a Gaza e incontrerà il premier Ismail Haniyah per discutere del suo viaggio a Washington e in alcuni palesti arabi così come di parlare di tematiche relative alla questione palestinese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.