Bandiere egiziane ‘made in Israel’

Imemc. Il giornale egiziano al-Masri al-Yawm sostiene di aver ottenuto dei documenti dal ministero del Commercio e della finanza, i quali rivelano che diversi imprenditori egiziani hanno importato bandiere egiziane prodotte in Israele.

Secondo il quotidiano, le numerose bandiere “made in Israel” sono probabilmente state importate attraverso i terminal di Taba, al-Oja e Rafah [i primi due al confine con Israele, l'ultimo con la Striscia di Gaza, ndr].

Da parte loro, le autorità doganali egiziane hanno assicurato che non esiste alcun divieto ufficiale nei confronti delle importazioni provenienti dal territorio israeliano. Tuttavia, il ministro Rashed Mohammed Rashed ha affermato che la notizia si basa solo su voci non confermate, e il suo consigliere, as-Sayyid Abu al-Qomsan ha addirittura negato che un carico di bandiere sia pervenuto alla dogana di recente.

La questione era già stata portata in Parlamento lo scorso luglio da Abbas Abd al-Aziz, che si era dichiarato certo dell'avvenuta importazione di bandiere da Israele, e di essere in possesso dei documenti che la comprovavano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.