Barak: la distruzione della resistenza è una condizione per l’avanzamento delle trattative di pace.

Gaza – Infopal

Ehud Barak, ministro della difesa israeliano, ha dichiarato che la condizione per l’avanzamento delle trattative di pace con l’Autorità palestinese sono il sequestro delle armi e la distruzione delle infrastrutture della resistenza nella Striscia di Gaza.

Ieri, in una dichiarazione alla Commissione esteri e sicurezza della Knesset, Barak ha affermato che la distruzione delle infrastrutture della resistenza è la prima fase per poter applicare la Road Map. Ha parlato anche delle operazioni militari nella Striscia di Gaza: "Non è ancora tempo per un attacco totale, ma se continueranno ad entrare armi ed esplosivi attraverso le gallerie, e continuerà il lancio dei missili sulle cittadine israeliane, prima o poi saremo costretti a intervenire".

Poi ha aggiunto che a Nablus, in Cisgiordania, nonostante la presenza delle forze di sicurezza palestinesi, "l’esercito israeliano proseguirà a controllare l’area".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.