Barak Obama: ‘Irremovibile il nostro supporto allo Stato ebraico’

Imemc, InfoPal. Nel suo discorso di ieri alla Conferenza per la Riforma dell'ebraismo negli Usa, il presidente americano Barak Obama ha precisato come la propria amministrazione sia protagonista del più grande impegno verso la causa israeliana.

“Non c'è, tra le passate amministrazioni statunitensi, un supporto allo Stato ebraico come quello di oggi che si ricordi. Questa è la realtà. Il sostegno Usa allo Stato ebraico è 'irremovibile'”.

Il discorso di Obama giunge in un momento nel quale Israele vive un grande isolamento a causa delle sue violazioni ai diritti umani del popolo palestinese, ignorando i propri obblighi derivanti dalla legge internazionale e senza riguardo alcuno per gli accordi che vietano l'espansione coloniale in Cisgiordania e chiedono il ritiro dell'occupazione.

Sicurezza regionale ed escalation di attacchi dei coloni israeliani contro proprietà e siti storico-religiosi palestinesi sono stati al centro delle discussioni tra Obama e il ministro della Difesa israeliano, Ehud Barak, poco prima dell'intervento alla conferenza del presidente Usa.

Analisti politici individuano nel discorso di Obama di ieri giustificazioni di ordine politico, in vista, cioè, delle prossime elezioni nel 2012.

La scorsa settimana, tutti i candidati repubblicani alle presidenziali avevano dichiarato il pieno sostegno a Israele e alle sue politiche.

Stando alle parole di Obama: “Noi siamo al fianco di Israele in qualità di Stato ebraico e democratico. Gli impegni dell'America e i miei sono tutti rivolti alla sicurezza di Israele e restano saldi”.

Obama non ha ritenuto utile fare un distinguo tra il significato di Stato teocratico (lo Stato ebraico) e democrazia.

“I negoziati tra le parti sono l'unica via per la pace e questa non potrà giungere dall'esterno”, ha detto Obama.

Nessun cenno invece al sostegno militare e finanziario a Israele, lo stesso che i leader palestinesi ritengono essere il principale ostacolo ai negoziati di pace, dal momento che dimostrano lo sbilanciamento americano a favore di Israele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.