Bardawil e Yousef: Abbas annuncerà la formazione del nuovo governo appena tornerà nei Territori palestinesi occupati.

Il consigliere politico del primo ministro palestinese Ismail Haniyah, Ahmad Yousef, e il capo del blocco parlamentare di Hamas, Salah Bardawil, hanno assicurato che il presidente palestinese Mahmoud Abbas darà l’annuncio della formazione del nuovo governo non appena farà ritorno in Palestina, a fine settimana. E hanno aggiunto che Abbas incontrerà Haniyah per un aggiornamento sulle consultazioni con le varie fazioni palestinesi. 

Yousef ha dichiarato che l’annuncio del nuovo governo avverrà al ritorno di Abbas e ha aggiunto che la visita del presidente dell’Anp in Europa e nei paesi arabi ha avuto successo: Abbas è stato rassicurato sulla fine dell’embargo internazionale.

Bardawil ha negato le notizie sui nomi dei ministri del nuovo governo, "perché non sono ancora stati designati formalmente". E ha aggiunto che Fatah non ha rifiutato il nome di Hammouda Jarwan per la carica di ministro degli Interni, e dunque "se Fatah non rigetterà questo candidato, egli sarà nominato ministro degli Interni", ma che "se dovesse essere rifiutato, Hamas farà altri nomi".

Per ciò che riguarda le dichiarazioni del re di Giordania Abdallah II sull’impegno del governo palestinese alle richieste del Quartetto (Usa, UE, Russia e Onu), Bardawil ha affermato che "sembra che la Giordania sia lontana da quanto sta accadendo nei territori palestinesi e che il re Abdallah sia più fiscale del Quartetto, visto che quest’ultimo sta cercando di adattarsi all’accordo di Mecca. Queste dichiarazioni cercano di creare ostacoli mentre i palestinesi stanno lavorando alla formazione di un governo di unità per vedere riconosciuti i propri diritti".

Bardawil ha poi rivolto un appello per una posizione unitaria e forte in tutto il mondo arabo nei confronti dell’assedio contro la popolazione palestinese.  

Parlando della visita di Khalid Mish’al, capo dell’Ufficio politico di Hamas, a Mosca, Bardawil ha sottolineato che aveva lo scopo di illustrare la posizione palestinese e di esercitare pressioni su Israele. "La Russia vuole portare Hamas verso posizioni internazionali e, dal canto suo, Hamas desidera portare la comunità internazionale verso la causa palestinese". 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.