Bardawil: ‘Il governo Hamas è d’accordo sulla formazione di un governo tecnico’.

Salah Bardawil, capo del blocco di Hamas al Consiglio Legislativo Palestinese, oggi ha affermato: "Il governo Hamas è d’accordo sulla formazione di un governo di tecnocrati – professionisti e personale qualificato – a condizione che esso si basi su condizioni chiare".

Bardawil ha spiegato che il governo deve fondarsi su una piattaforma politica precisa su cui le fazioni palestinesi si siano accordate: "Il punto di partenza del nuovo governo deve essere l’accordo sul Documento nazionale, siglato da tutte le fazioni". L’obiettivo deve essere quello di eliminare l’assedio contro il popolo palestinese.

Bardawil ha aggiunto che Israele cerca di isolare Hamas e di farla apparire inadeguata a governare.

Per quanto riguarda la vicenda del soldato israeliano nelle mani della resistenza palestinese, il portavoce ha spiegato che l’iniziativa di mediazione egiziana si prefigge di far scendere in campo una parte terza a cui possa essere consegnato Shalit, e dar spazio ai negoziati con Israele – a cui il giovane non verrà consegnato fino a che non si stabiliranno dei punti su cui Hamas converrà. Il movimento insiste infatti sulla liberazione di prigionieri palestinesi rinchiusi nelle carceri israeliane – soprattutto vecchi, malati, donne, minori, chi è detenuto da molto tempo, ecc.

(Fonte: Agenzia Maan News)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.