Barghouthi: la resistenza nonviolenta è il mezzo più efficace contro il regime israeliano.

Ramallah. Il parlamentare palestinese, Segretario generale del partito di “Iniziativa Nazionale Palestinese”, Mustafa Barghouthi, ha affermato che la resistenza non-violenta e popolare è il mezzo più efficace di resistenza in Palestina, contro il regime di apartheid israeliano.

Barghouthi ha affermato che le proteste non-violente contro il muro di annessione, contro gli insediamenti e le violazioni israeliane (e in particolare la protesta nei villaggi di Bil'in e Ni'lin, vicino alla città centrale di Ramallah, in Cisgiordania), continueranno nonostante la decisione israeliana di dichiarare i due villaggi zone militari chiuse per la quarta settimana consecutiva.

Egli ha ribadito che le violazioni da parte di Israele e il rapimento di attivisti per la pace non saranno in grado di fermare la lotta non-violenta contro l'occupazione illecita.

Ha inoltre aggiunto che la resistenza non violenta a Bil'in, a Ni'lin, a Nabi Saleh, ad Al Ma'sara, a Hebron, a Gerusalemme, a Beit Jala, a Iraq-Burin e Dir Estiain (ma anche in altre aree) è in continuo aumento: un’ulteriore testimonianza di sostegno, nonostante l’uso eccessivo della forza da parte di Israele.

Infine, Barghouthi ha salutato i palestinesi e gli attivisti per la pace internazionale, che si oppongono all'occupazione, agli insediamenti e al muro nei territori palestinesi occupati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.