Barhum: la chiusura del valico di Rafah non ha più giustificazioni.

Gaza – Infopal. Ieri, il portavoce di Hamas, Fawzi Barhum, ha dichiarato che "non è più giustificabile il proseguimento della chiusura dei valichi da parte delle autorità di occupazione israeliana. Lo stesso valga per quello di Rafah: l’Egitto e il presidente palestinese Mahmud Abbas non hanno ancora deciso di riaprirlo, nonostante Hamas abbia rispettato i punti della tregua e abbia presentato una proposta dettagliata sulla sua gestione".

Parlando ai media, Barhoum ha affermato che il ritardo nella riapertura del passaggio egiziano – palestinese, la mancanza di patrocinio, da parte dell’Egitto, alla commissione che avrebbe dovuto riunirsi in base agli accordi del Cairo, "ostacolano gli interessi del nostro popolo e lo lasciano sotto assedio".

E ha aggiunto: "Il presidente Abbas è responsabile di questo ingiusto assedio imposto su Gaza. Si capisce meglio ora la sua insistenza nel rimettere il controllo del passaggio di Rafah in mano all’occupazione e nel voler applicare quell’ingiusto accordo siglato nel 2005. Chi punta alla ripresa del controllo israeliano sulla Striscia di Gaza e all’assedio non è idoneo a curare gli interessi del popolo palestinese".

Barhum ha chiesto al presidente Abbas di aiutare il milione e mezzo di palestinesi e di riaprire il valico di Rafah.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.