‘Benvenuto in Palestina’. Parte a luglio il programma di volontariato della non-violenza

Centinaia di internazionali e altrettanti palestinesi si preparano a prendere parte alle attività dall'8 al 16 luglio

Di Mazin Qumsiyeh

Circa 40 organizzazioni della società civile palestinese, comitati della resistenza popolare e fazioni politiche hanno lanciato l'iniziativa “Benvenuti in Palestina”, quando, dall'8 al 16 luglio centinaia di internazionali lavoreranno con altrettanti palestinesi in nome della pace.

Centinaia di uomini, donne e bambini arriveranno l'8 luglio all'aeroporto di Lod. La comunità internazionale dovrà riconoscere il diritto umano a ricevere ospiti dall'estero e dovrà altresì sostenere i propri connazionali a viaggiare in Palestina senza minaccia alcuna. Laddove Israele lavora per isolarci, noi vi invitiamo a raggiungerci e a unirvi a noi apertamente e con orgoglio. Non accetteremo tentativi di isolamento e il nostro impegno sarà devoto all'onestà.

Quest'iniziativa giunge nell'ambito di una sere di eventi simili svolti a dicembre sotto lo slogan “Fine all'Apartheid e alla pulizia etnica”. Le attività inizieranno il 9 luglio e coincideranno con l'anniversario della sentenza della Corte internazionale di Giustizia sull'illegalità delle colonie israeliane e del muro d'Apartheid costruiti su terra palestinese. Ma sarà anche l'anniversario dell'appello della società civile “Palestinian Civil Society Call to Action”: il 9 a Ramallah, il 10 a Betlemme, l'11 a nord, il 12 a Hebron e nella Valle del Giordano, il 13 nel Negev, il 14 e il 15 a Gerusalemme.

L'iniziativa “Benvenuto in Palestina” condurrà i partecipanti (palestinesi e internazionali) in varie zone della Palestina dal nord a Negev per esporre la forza potenziale della non-violenza e gli sforzi per l'edificazione della pace. Gli ospiti saranno sistemati in loco e vivranno l'ospitalità palestinese in un programma di comunicazione e di volontariato pacifista in città e villaggi palestinesi insieme a centinaia di attivisti locali.

L'intero programma di attività sarà disponibile sui mezzi di informazione.

Sono chiamati volontari e partecipanti e tutti saranno i benvenuti.

Articoli e storie:

http://dissidentvoice.org/2011/06/challenging-racism-by-israelis-on-every-f

http://www.alternet.org/news/151491/activists_challenge_israel's_other_bloc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.