Bil’in, IV Conferenza sulla nonviolenza.

Riceviamo e pubblichiamo

Care tutte e tutti,

vi scrivo per darvi qualche aggiornamento appena arrivato telefonicamente da Luisa Morgantini, rispetto alla manifestazione di questa mattina che si è tenuta a Bi’lin e che conclude i tre giorni della Quarta Conferenza sulla nonviolenza.

Luisa ha raccontato che c’erano moltissime persone alla manifestazione, palestinesi, israeliani e internazionali. Non appena il corteo è iniziato, l’esercito Israeliano ha cominciato a lanciare un numero elevato di candelotti di gas lacrimogeno, ancora prima che i manifestanti potessero arrivare al cancello ( a Bi’lin per chi non ci fosse stato non c’è un vero e proprio muro ma un reticolato di metallo). Nonostante i lacrimogeni, Luisa insieme al comitato di Bi’lin e agli altri manifestanti che erano in testa al corteo, sono riusciti a terminare la costruzione della tomba di Bassem Abu Rahme, che come sapete è stato ucciso lo scorso venerdì nel corso della manifestazione, da un candelotto di gas lacrimogeno lanciato da un soldato israeliano.

Bassem sarà ricordato proprio davanti a quel muro dove centinaia di volte aveva manifestato e dove è stato ucciso.

Un saluto,

Barbara Antonelli

Assistente Luisa Morgantini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.