Bil'in, l'esercito israeliano rapisce un pacifista straniero.

Questa notte, l’esercito israeliano ha invaso la cittadina di Bil’in, nei pressi di Ramallah, nota per le manifestazioni settimanali nonviolente contro il Muro di Separazione.

Durante l’attacco, i soldati hanno rapito un pacifista straniero.dnapping one international.

All’1 di notte, le truppe israeliane hanno circondato l’abitazione di Iyad Bornat, leader del "Comitato popolare contro il Muro e gli insediamenti". Gli abitanti sono stati fatti uscire e la casa è stata perquisita.

Un pacifista polacco appartenente all’ISM -International Solidarity Movement – è stato arrestato mentre tentava di impedire ai militari di aggredire la famiglia di Bornat.

E’ la nona volta che questa famiglia viene attaccata, a causa delle attività di Iyad all’interno del Comitato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.