Bil’in, violenze dei soldati israeliani contro il corteo nonviolento.

I palestinesi del villaggio di Bil‘in, vicino a Ramallah in Cisgiordania, insieme ai loro sostenitori israeliani e internazionali, hanno condotto alle ore 12 di venerdì la loro protesta settimanale contro il Muro di Annessione. Subito dopo le preghiere di mezzogiorno, i dimostranti hanno marciato verso il Muro, costruito illegalmente sul territorio del villaggio.

L’esercito israeliano ha piazzato un blocco stradale di filo spinato per cercare d’impedire ai dimostranti di raggiungere il cantiere. Quando è arrivato il corteo, le truppe l’hanno tempestato di gas lacrimogeni e proiettili gommati, ferendo sei persone.

Tra i feriti riportiamo Iyad Bornat, capo del comitato popolare che si oppone al Muro e all’insediamento delle colonie nel villaggio di Bil‘in.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.