Bombardamenti israeliani sulla Striscia: colpita un'abitazione civile. Un morto e due feriti. Sale a 37 il bilancio dei massacri.

Il Salone del Libro di Torino, edizione 2008, avrà Israele come ospite d’onore.

Gaza – Infopal

Ieri sera, l’aviazione israeliana ha bombardato un’abitazione civile nei sobborghi di Sheikh Radwan, nel nord di Gaza.

Nell’attacco sono morti un cittadino e altri due sono rimasti feriti.

Il bilancio dei massacri perpetrati dalle forze israeliane contro la popolazione di Gaza, nell’ultima settimana, è salito a 37. La maggior parte delle vittime sono bambini, donne, civili in genere. I media italiani, quando riportano la notizia delle carneficine made by Israel, scrivono che a essere colpite sono le brigate palestinesi: ciò, evidentemente, non corrisponde ai fatti, bensì a una parziale informazione. Israele sta operando una vera e propria pulizia etnica, massacri pianificati contro la popolazione civile della Striscia.

Da ieri, inoltre, la Striscia è senza energia elettrica a causa del taglio nella fornitura di carburante. Questo significa che molti malati, negli ospedali, saranno condannati a morte certa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.