Bombardata l'abitazione di un leader di Hamas: 'Tutti salvi, ma avrebbe potuto essere un massacro'.

Gaza – Infopal

Ieri sera, l’aviazione militare israeliana ha bombardato la casa di Sheikh Zaki ad-Dardisy, dirigente politico di Hamas a Khan Younis, nel sud della Striscia di Gaza.

Il portavoce di Hamas, Hammad ar-Raqib, ha spiegato che ad-Dardisy e la sua famiglia sono sopravvissuti a un tentativo di vero e proprio massacro: l’aviazione, infatti, ha sganciato due missili che hanno centrato una stanza in quel momento disabitata.

Ar-Raqib ha fatto notare come le aggressioni israeliane prendono di mira civili e combattenti, famiglie di attivisti, leader, ecc., senza differenza di sorta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.