Bombe israeliane nel nord della Striscia: cinque feriti tra chi raccoglieva macerie

Gaza – Infopal. Ieri mattina, artiglieria israeliana ha bombardato l’area ad ovest di Beit Lahiya, nel nord della Striscia.

Il nostro corrispondente riferisce di otto colpi d’artiglieria sparati verso i terreni di Abu Samra, vicine a quelli su cui sorgeva la ‘colonia’ di Doghit, ad ovest di Beit Lahiya.

In collegamento con il dottor Hassanein, direttore del servizio di pronto soccorso presso il ministero della Salute a Gaza, il nostro corrispondente ha ricevuto conferma di cinque feriti trasportanti all’ospedale Kamal ‘Adwan, nel nord della Striscia. Quattro di loro sono in condizioni non molto gravi, mentre uno è grave: appartengono tutti alla famiglia di Abu Samra.

Testimoni riferiscono che i cinque stavano raccogliendo le macerie dalle case distrutte e i rottami di ferro per poi rivenderli.

Tutto ciò mentre l’intera Striscia di Gaza ha visto sin dal mattino di domenica 21 febbraio raid dell’aviazione israeliana di perlustrazione.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.