Bombe israeliane sulla Striscia di Gaza: uccisi 3 militanti di al-Qassam. Numerosi i cittadini palestinesi feriti.

Gaza – Infopal

All’alba di oggi, forze speciali dell’esercito di occupazione israeliana sono penetrate nella ex colonia “Dugheit”, nord di Beit Lahia, nel nord della Striscia di Gaza.

Durante gli scontri scatenatisi poco dopo con le forze di resistenza palestinese, sono stati uccisi 3 membri delle Brigate di al-Qassam, ala militare Hamas.

Fonti mediche palestinesi nell’ospedale del Martire Kamal Odwan hanno reso noto che le vittime sono: Islam Abdenabi, Aziz Sari e Mohammad Abu M’hadi, tutti morti all’istante.

Da parte sua, Abu Ali, uno dei capi di al-Qassam, ha confermato lo scontro del gruppo, appostato in un’area a nord di Beit Lahia, con una forza speciale israeliana, che ha causato vittime anche tra i militari israeliani.

E ha aggiunto che i resistenti di al-Qassam, da giorni, osservavano i movimenti delle forze speciali israeliane nella zona, e erano appostati in una zona avanzata, riuscendo a colpire, con una granata Rpg, una motovedetta israeliana che tentava di avvicinarsi alla spiaggia di al-Atatrah. Il mezzo ha preso fuoco.

Poco dopo, gli elicotteri da combattimento, Apache, hanno sorvolato la zona a bassa quota e hanno sparato contro i tre resistenti uccidendoli all’istante.
Le forze di occupazione hanno impedito alle ambulanze di recuperare i cadaveri, che poi sono stati presi in consegna da contadini diretti ai loro campi, che li hanno portati in ospedale.

Una quarta vittima

La notte scorsa, un quarto resistente è stato ucciso e altri 7 cittadini civili sono stati feriti da un bombardamento terrestre israeliano contro una postazione appartenente alle Brigate al-Qassam e dislocata nel quartiere ash-Shujaiyah, a est della città di Gaza.

Fonti palestinese hanno riferito che si tratta di Bassam Mahmud al-Helu, 29 anni, che è morto all’istante.

I testimoni oculari hanno riferito che i cannoni dell’occupazione israeliana hanno lanciato tre bombe: una ha colpito la casa della famiglia Bakrun, causando diversi feriti. Subito dopo il bombardamento, le ambulanze sono corse sul posto e hanno trasportato il morto e i feriti all’ospedale ash-Shifa di Gaza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.