Campagna di arresti e assalti di Israele in Cisgiordania: 8 palestinesi arrestati

Cisgiordania – InfoPal. Ai quattro arresti condotti da Israele questa mattina nella provincia di Nablus, si sono aggiunte nel corso della giornata, altre operazioni conclusesi con la cattura di due palestinesi a Nabi Saleh (Ramallah) e di due altri palestinesi a Ramallah e ad al-Khalil (Hebron).
La radio israeliana sostiene che si tratta di “ricercati”.

Nei due villaggi della provincia di Hebron, as-Samou' e Beit 'Awa, le forze d'occupazione hanno consegnato avvisi di convocazione agli ex detenuti palestinesi: Suleiman Abu Saif, Rami al-Mahariq e Zakariya al-Jasrawi.

Stessa dinamica a Jenin, dove i militari israeliani hanno invaso la casa di un palestinese arrestato tre giorni fa. Nel villaggio di Bourqin (Jenin), gli israeliani hanno preso d'assalto la casa del palestinese Tareq Qasrawi, attualmente in una prigione israeliana.

Delle stesse operazioni hanno fatto parte: la devastazione di campi agricoli e la demolizione di pozzi di proprietà palestinese a Wadi al-Bed, nei pressi del villaggio di Idhna, ad ovest di Hebron.

Sempre oggi, è stata estesa di altri quattro mesi la detenzione amministrativa (senz'accusa e propogabile ad oltranza, ndr) per il deputato palestinese di Hebron, Mohammed Maher Badr, membro del blocco islamico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.