Campagna Europea contro l’Assedio: aumentano le adesioni di parlamentari arabi e stranieri alla delegazione per Gaza.

Bruxelles – Infopal. La "carovana" della Campagna Europea contro l’Assedio di Gaza (European campaign for lifting the Gaza siege), in fase di organizzazione, sta riscuotendo nuove e importanti adesioni. Sono numerosi, ormai, i parlamentari arabi e stranieri che hanno chiesto di unirsi alla delegazione che all’inizio di novembre tenterà di entrare, via Egitto, nella Striscia di Gaza assediata.

In un comunicato stampa, il co-fondatore della Campagna e presidente della "Swiss Rights for All society", Anwar Al-Gharbi, ha dichiarato che parlamentari di vari paesi arabi – Yemen, Kuwait, Sudan, Giordania, Algeria, Giordania, ecc. -, europei – Gran Bretagna, Italia, Irlanda, Grecia, Svizzera -, asiatici e latinoamericani hanno aderito al progetto e espresso intenzione di recarsi a Gaza.

Gharbi ha sottolineato che questa delegazione sarà "il più grande raduno internazionale per rompere l’assedio su Gaza" e ha aggiunto di sperare che l’Egitto renda possibile la visita aprendo il valico di Rafah. "Si tratta di una visita umanitaria poiché noi vogliamo attingere a informazioni di prima mano sulle condizioni sanitarie ed educative di un milione e mezzo di palestinestinesi assediati".

Gharbi ha aggiunto che il viaggio permetterà ai parlamentari di riferire ai propri governi la reale situazione nella Striscia, fornendo loro informazioni sulla catastrofe umanitaria in corso.

Notizie correlate:

24-10-2008:
"Striscia di Gaza, Morgantini telefona a Al-Khudari e annuncia la visita di una delegazione di europarlamentari."

23-10-2008:
"Al-Khudari: la Nave della Speranza contro l’assedio partirà il 28 ottobre."

21-10-2008:
"Campagna Europea contro l’Assedio: in preparazione una grande missione di parlamentari diretti nella Striscia di Gaza."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.