Campo estivo dell’ONU fa sì che i bambini di Gaza siano “solo bambini”

(Foto: Mohammed Asad/Middle East Monitor]).

Gaza – MEMO. Più di 130 mila ragazzi e ragazze palestinesi a Gaza si sono uniti ai campi estivi gestiti dalle Nazioni Unite per darsi una pausa dagli stress di vivere in una striscia di terra sottoposta ad un blocco economico e spesso coinvolta in conflitti con Israele, riporta Reuters.

I bambini palestinesi, inclusi quelli con disabilità, parteciperanno per quattro settimane ad una serie di attività, tra cui progetti di giardinaggio, riciclaggio, sport, disegno, artigianato e apprendimento linguistico, ha dichiarato l’Agenzia.

L’Agenzia delle Nazioni Unite per il Soccorso ed il lavoro dei palestinesi in Medio Oriente (UNRWA) ha affermato che uno studio recente ha rilevato che il 38% dei bambini a Gaza mostra sintomi di compromissione funzionale che influiscono sulla loro vita quotidiana.

L’UNRWA gestisce 284 scuole a Gaza, che servono almeno 290 mila studenti.

“La cosa più importante è che 130 mila bambini abbiano l’opportunità di essere semplicemente bambini, nonostante la situazione economica, nonostante il conflitto in corso; che possano partecipare alle settimane estive dell’UNRWA e essere solo bambini”, ha dichiarato Thomas White, Direttore degli Affari dell’UNRWA a Gaza.

Gli esperti locali ed internazionali stimano che circa un quarto dei bambini gazavi ha bisogno di assistenza per la salute mentale. La Striscia conta una popolazione di 2,3 milioni di persone che vivono sotto un blocco paralizzante imposto da Israele ed Egitto, che controllano e limitano i confini.

“Sono venuta qui per divertirmi lontano dalle cose a cui sono stata sottoposta, come le guerre ed i conflitti che ho vissuto. Posso non essere come gli altri bambini (del mondo), ma cerco di rimanere positiva, non importa cosa accada”, ha dichiarato a Reuters Joanna el-Halabi, 13 anni, in una scuola nel campo profughi di Jabalia, nel nord della Striscia di Gaza.

L’attività crea circa 3.000 posti di lavoro a breve termine per i giovani di Gaza, ha affermato l’UNRWA.

Fondata nel 1949, dopo la prima guerra arabo-israeliana, l’Agenzia fornisce servizi pubblici, tra cui scuole, assistenza sanitaria primaria e aiuti umanitari a Gaza, Cisgiordania, Giordania, Siria e Libano.

Traduzione per InfoPal di F.L.