Casini incontra Fatah e discute le strategie per rafforzare il legame tra il parlamento italiano e quello di Ramallah.

Ramallah – Infopal

L’onorevole Ferdinando Casini ieri ha visitato in Israele e la Cisgiordania. Dopo aver incontrato il premier israeliano Ehud Olmert e aver sottolineato la vicinanza e il sostegno della destra (e non solo) parlamentare italiana a Israele, aver affrontato argomenti come l’"antisemitismo", il "terrorismo", mettendoli addirittura in relazione, ha incontrato anche il capogruppo parlamentare di Fatah, Azzam al-Ahmad.

Casini è stato infatti ricevuto nell’ufficio di Al-Ahmad presso il Consiglio Legislativo palestinese.

Secondo quanto ha riferito l’ufficio stampa del CLP al nostro corrispondente, l’incontro si è concentrato sulle forme di collaborazione tra il parlamento palestinese e quello italiano e sui mezzi per rafforzare il rapporto tra i due organi in modo da "servire la questione nazionale del popolo palestinese".

Al-Ahmad ha precisato l’importanza del ruolo del parlamento italiano per formare una forza di pressione internazionale, per premere sulle autorità di occupazione per la liberazione immediata dei parlamentari del CLP sequestrati nelle prigioni israeliane.

Al-Ahmad ha espresso orgoglio per il rapporto storico che lega i due popoli, palestinese e italiano, e l’apprezzamento per le posizioni italiane che sostengono il diritto del popolo palestinese alla libertà, l’indipendenza e la costituzione dello Stato indipendente con capitale Gerusalemme.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.