Caso Shalit, la tv israeliana: alcuni ministri sono favorevoli alle proposte di Hamas.

 

Gerusalemme – Infopal. Ieri sera, il secondo canale della televisione israeliana ha rivelato che diversi importanti ministri israeliani hanno cambiato posizione nei confronti della questione di Gilad Shalit, il soldato israeliano prigioniero a Gaza.

Secondo la tv, a seguito dell’aggressione militare contro la Striscia di Gaza, alcuni ministri israeliani sostengono trattative che garantiscano la liberazione di Shalit in cambio di quella dei detenuti palestinesi, in base alla richiesta di Hamas.

La televisione israeliana non ha riferito quali e quanti sono i ministri, ma ha spiegato che si tratta di membri del Consiglio ministeriale ristretto per gli Affari della sicurezza. Anche il primo ministro israeliano, Ehud Olmert, sembra che abbia ammorbidito la propria posizione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.