Centinaia di palestinesi bloccati nel Sinai ritornano nella Striscia di Gaza.

Rafah – Infopal

Centinaia di cittadini palestinesi bloccati nel Sinai egiziano rientrano nella Striscia di Gaza, attraverso la porta Salah-Iddin, sulla frontiera tra Rafah e Egitto.

Fonti di sicurezza palestinesi hanno riferito al corrispondente di Infopal.it che, ieri sera, la sicurezza palestinese e quella egiziana hanno lavorato insieme per permettere ai palestinesi bloccati sul lato egiziano di ritornare nella Striscia di Gaza.
La fonte ha riferito che il numero dei cittadini bloccati è arrivato a 500, ma gli egiziani rimasti nella Striscia di Gaza "non potranno fare ritorno nel loro Paese finché non registreranno i loro nomi presso la sicurezza palestinese, che, a sua volta, preparerà le liste da consegnare alla controparte egiziana".

Centinaia di palestinesi e egiziani sono rimasti bloccati su entrambi i lati dopo la chiusura della frontiera palestinese – egiziana fatta saltare in aria dai palestinesi il 23 gennaio scorso.

Subito dopo la chiusura della frontiera, i responsabili egiziani e di Hamas hanno avviato incontri al Cairo per concordare la formazione di comitati per la gestione del valico di Rafah e delle brecce aperte nel muro, e porre così fine alla drammatica situazione dei cittadini bloccati.

Le autorità egiziane avevano permesso a circa 3000 palestinesi fermi da tempo in Egitto di ritornare a Gaza, mentre altri 100 cittadini egiziani bloccati a Gaza sono tornati in Egitto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.