Cina: sosteniamo fermamente il ripristino dei diritti nazionali legittimi del popolo palestinese

Pechino. La Cina sostiene sempre fermamente la giusta causa del popolo palestinese per il ripristino dei suoi legittimi diritti nazionali e continuerà a collaborare con la comunità internazionale per svolgere un ruolo costruttivo nella promozione di una soluzione globale, giusta e duratura della questione palestinese, ha dichiarato mercoledì il portavoce del ministero degli Esteri cinese Wang Wenbin.

Secondo l’agenzia di stampa Xinhua, Wang ha fatto queste osservazioni durante un briefing quotidiano con la stampa in risposta alla notizia che Spagna e Irlanda hanno dichiarato di voler riconoscere lo Stato palestinese.

La Cina ha sempre sostenuto fermamente la giusta causa del popolo palestinese per il ripristino dei suoi legittimi diritti nazionali, appoggia la soluzione a due Stati ed è uno dei primi Paesi a riconoscere lo Stato di Palestina. La posizione della Cina sul conflitto israelo-palestinese è coerente, ha sottolineato Wang.

“Riteniamo che la priorità immediata sia l’attuazione della risoluzione 2728 del Consiglio di Sicurezza dell’ONU, la realizzazione immediata del cessate il fuoco, la fine della crisi umanitaria senza precedenti a Gaza e il ritorno alla giusta via della ricerca di una soluzione politica della questione palestinese sulla base della soluzione a due Stati il prima possibile”, ha affermato Wang.

La Cina continuerà a collaborare con la comunità internazionale per svolgere un ruolo costruttivo nel porre fine al più presto al conflitto israelo-palestinese e promuovere una soluzione globale, giusta e duratura della questione palestinese, ha aggiunto il portavoce.

(Fonti: Wafa, agenzie).

Traduzione per InfoPal di F.L.