Cisgiordania: gli arresti dell’Anp. Israele rilascia Taghrid Abu Ghalmah

Cisgiordania – InfoPal. Questa mattina, gli apparati di sicurezza dell'Autorità nazionale palestinese (Anp) hanno arrestato cinque membri e sostenitori di Hamas in Cisgiordania.

Nablus, Tulkarem, Ramallah, Jenin e al-Khalil (Hebron) sono state le comunità palestinesi prese d'assalto dalla sicurezza di Ramallah, mentre cresce il numero di detenuti e prigionieri in sciopero della fame per protestare contro l'arbitrarietà delle proprie detenzioni, contro abusi, maltrattamenti e tortura.

Ieri, 2 gennaio, le autorità d'occupazione israeliane hanno rilasciato la prigioniera palestinese Taghrid Abu Ghalmah dopo tre mesi di detenzione nel carcere di ad-Damoun.

Oltre alla detenzione, Taghrid è stata costretta al pagamento di 560 dollari di ammenda.

Resta nel carcere di Hasharon la sorella di Taghrid, Linan, in detenzione amministrativa (senza accusa e con carcerazione prorogabile ad oltranza, ndr) e attualmente in sciopero della fame.

Il suo avvocato ne riferisce le preoccupanti condizioni di salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.