Cisgiordania, persecuzioni politiche, la denuncia del PCHR: continuano le aggressioni delle forze dell’ANP ai membri di Hamas.

Ramallah – Infopal. In un rapporto pubblicato oggi, il PCHR, Palestinian Center for Human Rights, ha denunciato le continue aggressioni contro membri e simpatizzanti del movimento Hamas in Cisgiordania da parte delle forze di sicurezza dell’Autorità nazionale palestinese.

Le violazioni sono in corso da oltre un anno, ma nelle ultime settimane si è verificata un’escalation senza precedenti che ha visto l’arresto di decine di cittadini (anche 50 per volta) e la chiusura di associazioni benefiche e sociali e di case editrici.

La moglie di uno degli arrestati di queste settimane ha raccontato al PCHR: “Verso le 19 di lunedì 28 luglio, mio marito Samih E’leiwi è stato sequestrato nella nostra casa, nel quartiere di Khellet El-Eman, a Nablus. Ho chiesto agli uomini in borghese, armati, giunti per arrestarlo, informazioni sulle forze di sicurezza a cui appartenevano, e loro mi hanno semplicemente risposto: ‘le forze congiunte’. Hanno preso mio marito senza mostrarci alcun mandato".

Il rapporto del PCHR racconta ancora: "Indagini preliminari del Centro indicano che la sera di mercoledì 6 agosto, i servizi di sicurezza palestinesi hanno assaltato 4 associazioni caritatevoli e 2 case editrici di Hebron, confiscandone le proprietà. Le forze dell’Anp hanno attaccato il quartier generale di ‘Mujama’ Islami’ a El-Thahiriya, il Centro culturale islamico di Taffouh, la Società benefica islamica a Beit Ola, l’Orfanatrofio islamico a Beit Ommar. Le forze di sicurezza hanno confiscato due autobus scolastici appartenenti alla scuola della Società benefica di Beit Ola, insieme a computer e altre attrezzature".

Inoltre, nella città di Hebron, forze della sicurezza hanno assaltato la casa editrice al-Huda, di Azzam Azmi Hassouna e la casa editrice Lujayn, di Nidal Emran El-Qawasmi, attualmente rinchiuso in un carcere israeliano.

Alle 11,30 di sabato 9 luglio, una forza degli apparati di intelligence di Hebron ha assaltato un magazzino appartenente alla sartoria della Società benefica islamica situata nel quartiere Ein Sara. Sul posto è giunto l’avvocato dell’organizzazione, Abd El-Karim Abd El-Hakim Farrah (32 anni), ma è stato arrestato anche lui e portato nel quartier generale dell’Intelligence.  

Decine sono i membri e sostenitori di Hamas – molti dei quali consiglieri municipali – sono stati arrestati in Cisgiordania dalle forze dell’Anp e sono ancora imprigionati. 
Si tratta di sequestri di natura politica.

PCHR non è riuscita a ottenere il numero preciso di prigionieri poiché le fonti del governo di Ramallah si rifiutano di divulgare tali informazioni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.