Cisgiordania tra assalti, perquisizioni e arresti di Israele e Anp

Cisgiordania – InfoPal. Le forze d'occupazione israeliane hanno invaso la notte scorsa il campo profughi di Deheishah (Betlemme), e sono state impegnate fino all'alba in assalti, perquisizioni e arresti.

A Deheishah sono stati arrestati Khaled Jamal Farraj, studente dell'Università “al-Quds” di 23 anni, il coetaneo Mo'taz Zawarnah e il fratello 19enne Hamdan.
Pesanti anche i danni materiali causati dai soldati che non hanno esitato ad abbattere le pareti dell'abitazione Zawarnah. I familiari hanno raccontato di aver udito le urla minacciose dei soldati israeliani sin dalla mezzanotte.

Il campo profughi in questione è teatro di massicce campagne di arresti da parte di Israele con 45 ragazzi arrestati negli ultimi quattro mesi.

Nel nord della Cisgiordania occupata, Israele ha arrestato 'Abdelrahim Sami e Khalil al-Hajj, palestinesi di 37 e 32 anni del villaggio di Jalqamous (Jenin Ovest). Qui è stata presa d'assalto anche l'abitazione del capo del consiglio comunale, Nafiz Mousa, con il pretesto della ricerca del figlio Loay.

Altri arresti oggi anche da parte degli apparati della sicurezza dell'Autorità palestinese (Anp). Anche oggi sono tutti membri o sostenitori di Hamas.

Gli arrestati sono: Yousef 'Omran Abu Hussein, detenuto tre volte da Israele, ma anche dall'Anp, Mohannad al-Himmouni, Mohammed Fawzi al-Khatib e Ibrahim Jamil So'abanah, tutti ex detenuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.